VICOLI 2018: Naufraghi, una riflessione sulla retorica del potere

Naufraghi TAE Teatro

Dopo il successo dello scorso appuntamento, tornano gli spettacoli di “VICOLI – Festival dei Teatri della Gera d’Adda” organizzato da TAE Teatro con il Patrocinio dei Comuni di Treviglio e di Rivolta d’Adda, Patrocinato da Fondazione della Comunità Bergamasca e inserito del Circuito Spettacolo dal Vivo di Regione Lombardia.

Venerdì 28 settembre Rivolta d’Adda (CR) sarà la volta dello spettacolo Naufraghi, una produzione TAE Teatro per la regia di Lele Gaballo, con Nicola Iannaccio, Stefano Rozzoni e Stefano Ulivieri. Liberamente tratto dalla celebre pièce del drammaturgo polacco Mrozek, lo spettacolo vede protagonisti tre uomini che rimangono senza cibo e senza acqua su una zattera, in mezzo al mare. Le provviste sono esaurite e la fame inizia a farsi sentire. Fin dove ci si spingerà per riuscire a sopravvivere?

TAE Teatro rilegge lo straordinario testo teatrale degli anni ‘60 in chiave politica per riflettere sul potere delle retorica mass-mediatica nei giorni nostri, in cui gli sfavillanti e seduttivi meccanismi del linguaggio televisivo e dei social network celano dinamiche di sopraffazione e di brutalismo primordiali. “Naufraghi” diventa così una commedia dell’assurdo che, nel dialogo tra teatro di denuncia, d’ombre e una messa in scena che include video e nuove tecnologie, si traduce in una risata che lascia l’amaro in bocca.

Lo spettacolo, a ingresso libero, avrà inizio alle ore 21:00 presso la Sala Oriana Fallaci, via Galileo Galilei, 1 a Rivolta d’Adda (CR). Un’occasione unica e da non perdere per trascorrere una serata speciale, soprattutto per giovani, famiglie e appassionati di teatro.

Rivolta d'Adda, VICOLI, Naufraghi, TAE Teatro, Teatro dell'Assurdo

Newsletter

Iscrivendosi si accettano i termini sulla privacy

©1995 TAE Teatro - C.F. 93017440160 - P.IVA 02788790166
Cookies - Privacy  - site by Progetti Astratti - Area Staff